ESCLUSIVA TC - Agovino: “Esonerato perché non ho rispettato la formazione del presidente…” - TUTTO CAVESE CHIUDE!

Martedì. 27 agosto 2013

Sono riuscito a contattare il protagonista dell’ennesima puntata della telenovela cavese in stile Beautiful, Massimo Agovino. Parole sintetiche ma molte intense e dure che sanno di rabbia.

 

Qual è il vero motivo del vostro esonero?

 “Come ho già anticipato in un’altra intervista, giovedì sera mi ha contattato il presidente Manna per sapere la formazione per la partita di sabato sera. Quando ha ascoltato la mia di formazione non gli e' piaciuta perché mancava qualcuno, ma aveva fatto i conti senza l'oste...”

 

Come gli è stato comunicato il vostro allontanamento?

“Mi ha chiamato il DS Salvatore Casapulla ieri mattina dicendomi che qualcosa poteva succedere perché il presidente Manna lo aveva tenuto per 1 ora e mezza al telefono ed era scontento. Poi alle 12 di oggi mi ha chiamato Casapulla per confermarmi l'esonero e dopo un ora lo ha fatto il presidente in persona”.

 

Vuole lasciare un saluto alla gente di Cava?

“Voglio salutare la gente di Cava che sento davvero mia, grazie di cuore.”

 

Di conseguenza, come già anticipato ieri, Tutto Cavese ha deciso di chiudere finché ci sarà come presidente Salvatore Manna.

Quando è venuto sono stato il primo ad appoggiarlo e credevo che finalmente sia venuta gente che voglia veramente portare la Cavese dove merita ma sono stato smentito, purtroppo. Invece il presidente Manna ha ben pensato di usare i 94 anni di storia della Cavese per far giocare suo figlio. Durante la presentazione e la partita l’entusiasmo a Cava era salito a 1000 ma è bastato un attimo che tutto questo entusiasmo è andato via. Si è raggiunto veramente il colmo. La piazza di Cava de’ Tirreni merita gente con gli attributi come Agovino e una società seria che ancora non ho visto. Mi sento illuso e vergognato, appunto per questo non riesco a metterci una pietra sopra e far finta di nulla, prenderei giro me ma soprattutto voi che mi seguite. Concludo ringraziando ancora il mister Massimo Agovino per la disponibilità e per tutto quello che ha fatto per la Cavese e i suoi tifosi.

 

È stato un piacere, alla prossima.    

 

 

© TuttoCavese, RIPRODUZIONE RISERVATA

VERGOGNOSO! Agovino esonerato, al suo posto Alberto Urban

Lunedì, 26 agosto 2013

L’USD Cavese 1919 comunica il cambio della guida tecnica affidandola ad Alberto Urban. La Società ringrazia il Sig. Massimo Agovino, per l’impegno profuso e gli augura le migliori fortune professionali. La scelta è maturata in queste ore anche per dare la possibilità, al mister Agovino, di poter svolgere la sua professione nella stagione corrente. Il nuovo allenatore della Cavese 1919, questo pomeriggio dirigerà il primo allenamento.

Il giorno e il luogo della presentazione sarà comunicato nelle prossime ore.


Cava de’Tirreni 26/8/2013
Ufficio Stampa USD Cavese 1919

 

Questo è il comunicato che ha scosso il popolo cavese nelle ultime ore. Dietro all’incredibile esonero di Massimo Agovino, dopo la grande vittoria di sabato sera in Coppa Italia contro la Gelbison, sembra che ci sia il figlio del presidente Manna, Mariano Manna. Nel comunicato non viene scritta la motivazione dell’esonero ma pare che il vero motivo è che Agovino non abbia schierato dal primo minuto proprio il cocco di papà. Agovino ha sempre denunciato e rifiutato questi compromessi e ha sempre avuto la nomea di quell’allenatore che è andato avanti con le proprie forze e non è andato sulle panchine portando sponsor o roba simile, quindi questa notizia ha le fondamenta per rimanere in piedi ed essere una notizia del tutto vera. Se questo è il vero motivo sa di presa in giro per i novanta e passa anni di storia che ha la Cavese alle spalle e soprattutto è una presa in giro per noi tifosi che facciamo tanti sacrifici per stare dietro alla nostra fede, sono disgustato e vergognato. Ovviamente la società non dirà mai se questa sia la vera motivazione o meno ma la verità verrà a galla e se tutto questo è vero Tutto Cavese chiuderà i battenti finché la Cavese è sotto l’era Manna!

 

Non ci resta che ringraziare e augurare i più grandi traguardi al mister Massimo Agovino che ha dimostrato in questi pochi mesi la sua professionalità e preparazione ma soprattutto l’attaccamento alla maglia della Cavese

 

© TuttoCavese, RIPRODUZIONE RISERVATA

Palumbo show batte la Gelbison 2 a 1, caos nel finale

Domenica, 25 agosto 2013

Foto di Enzo Finicelli

CAVA DE’ TIRRENI - Inizia alla grande la Cavese targata Agovino. Una doppietta di Palumbo, secondo un eurogol, nel finale di primo tempo regala la vittoria agli aquilotti meritando sotto il punto di vista tattico e mentale. La Gelbison non si è mai fatta vedere dalle parti di De Luca tranne nel finale di gara quando Signorelli accorcia le distanze e dopo le due espulsioni di Manzi e De Rosa tentano addirittura il pareggio. Il migliore in campo, Palumbo a parte, è senza dubbio Luigi Rinaldi. Tutte le azioni della Cavese sono passate fra i suoi piedi, sfiora il gol e con tanta personalità andava a prendersi tutti i palloni dai proprio compagni, un vero e proprio leader. Buona la prova anche dei due under in difesa, Ostieri e Cirillo, che con tanta corsa si sono messi in evidenzia raccogliendo gli applausi del pubblico. Infine da sottolineare la prestazione di Borrelli. Ha fatto un lavoro di sacrificio e un lavoro sporco quando andava fatto, sua la sponda del gol da cineteca di Palumbo.

 

Pronti, via e la Cavese sfiora subito il vantaggio con Pisani che non riesce a raccogliere un invitante cross di De Rosa. Al 10’ Rinaldi manda in porta De Rosa ma il suo tiro è debole e facile presa per il portiere Carotenuto. Dopo dieci minuti arriva un lampo di De Rosa impegna Carotenuto ad una parata, la sua respinta è corta, la palla arriva a Palumbo ma il suo tap-in si stampa sul palo. Al 37’ altra occasione per Palumbo ma il suo tiro si spegne alto sopra la traversa. La Gelbison non reagisce ed ecco che arriva la prima rete della Cavese. Al 43’ calcio d’angolo di De Rosa, Carotenuto esce malamente e per Palumbo è un gioco da ragazzi ribadire a rete: 1 a 0. Sull’onda dell’entusiasmo arriva la seconda rete degli aquilotti.Al 45’ De Rosa vola sulla sinistra e mette al centro la palla dove la raccoglie Borrelli che di testa fa da sponda sulla corsa a Palumbo e dai 25 metri al volo compie un vero e proprio gol da cineteca: 2 a 0.

 

Nella ripresa la Cavese cerca di non spingere tanto facendo addormentare la partita ma le emozioni non mancano. La Gelbison prova a scuotersi e dopo appena un minuto di gioco Esposito di testa manda alto. La Cavese riprende a macinare e al 56’ sfiora il terzo gol che poteva chiudere definitivamente la partita. Parisi serve Palumbo ma il suo diagonale esce di poco a lato. Altra occasione per gli aquilotti. Al 65’ Rinaldi dal limite prova un potente tiro che Carotenuto respinge con i piedi. La stanchezza della Cavese più i vari cambi della Gelbison dà vita al gol degli ospiti. All’ 84’ punizione a limite dell’area, Manna compie uno svarione difensivo e Signorelli è lesto a mettere la palla in rete ed accorcia le distanze: 2 a 1.  All’88’ succede di tutto. Pisani subisce fallo e rimane a terra dolorante, i vallesi invece di preoccuparsi dell’avversario continuano a giocare, quando Manzi compie fallo e viene espulso dal signor Di Stefano di Brindisi: nasce la rissa. I più vivaci sono Carotenuto e De Rosa ma a rimetterci è solo il capitano blu foncé e viene espulso anche lui. Dunque la Cavese termina in 9 ma con qualche sofferenza porta a casa la vittoria.

 

La vittoria di ieri sera fa ben sperare per la prima di campionato contro il Rende, sempre tra le mura amiche. Con un centrocampo così, con una difesa solida come quella di ieri sera, fatta eccezione per l’errore di Manna, e con un capitan De Rosa ancora più in vena, possiamo fare un gran campionato levandoci belle soddisfazioni. Appuntamento alla prima di campionato con un pizzico di entusiasmo in più.

 

Tabellino:

 

Cavese: De Luca; Cirillo (74’ Manna), Manzi, Parisi, Ostieri; Lordi, Rinaldi (89’ Giordano), Palumbo (67’ Raffone); Pisani, Borrelli, De Rosa. A disp.: Loffredo, Renna, Pisapia, Attore, Magaddino, Desiderio. All.: Massimo Agovino.
Gelbison: Carotenuto; Passaro (64’ Aufiero), Ruggieri, Chessa, Pezzullo; Camorani, Tricarico; Grimaudo (51’ Torraca), De Cesare (72' Tedesco), Signorelli; Esposito. A disp.: Nappi, Fariello, Santonicola, Maiese, Vassallo, Di Filippo. All.: Emanuele Ferraro. 
Arbitro: Sig. Di Stefano di Brindisi.
Marcatori: 43', 45' Palumbo (C), 84' Signorelli (G).
Espulsi: all' 87' Manzi (C) e al 88' De Rosa (C) per condotta violenta.
Note: Spettatori circa 900. Corner 3-1 per la Cavese. 
Recuperi: 1 'pt, 5' st.

 

 

© TuttoCavese, RIPRODUZIONE RISERVATA

1ª Giornata

Agropoli Due Torri -
Cavese Rende -
Hinterreggio Messina -
Noto Montalto -
Orlandina Licata -
Pomigliano Akragas -
Ragusa Battipagliese -
Savoia Torrecuso -
Vibonese Nuova Gioiese -
CLASSIFICA PT
Agropoli  

Akragas Città dei Templari

 
Battipagliese  
CAVESE 1919  
Città di Messina srl  
Due Torri  
Hinterreggio Calcio srl  
Licata 1931  
Comprensorio Montalto Uff  
Noto  
Nuova Gioiese  
Orlandina ASD  
Pomigliano Calcio  
Ragusa Calcio  
S.S. Rende  
Savoia 1908 S.R.L.S.S.D.  
Torrecuso Calcio  
Vibonese Calcio srl