Il mister chiede alla squadra

Allo stadio “San Vito”, in un ambiente tradizionalmente ostile ai colori biancoblù, i metelliani andranno a giocare senza l’apporto dei propri tifosi, causa il parapiglia verificatosi in occasione della gara d’andata all’altezza della stazione di Cava. L’importante è riuscire a lasciarsi in fretta alle spalle la giornata nera vissuta con la Nocerina. «Martedì c’è stato un confronto nello spogliatoio - spiega mister Rossi - ed ho visto una squadra molto dispiaciuta ed avvilita, sia per l’esito della partita, sia per non essere riuscita a dare una soddisfazione ai suoi tifosi, sia per aver costretto i tifosi stessi a subire un’umiliazione sportiva come questa. Per questo motivo, credo che oggi più che mai sia forte in noi il desiderio di conquistare la salvezza sul campo, al di là delle penalizzazioni. Una salvezza senza i playout sarebbe importante e ripagherebbe i tifosi dell’amarezza del derby perso».
Rossi si aspetta di più da D'Amicio arrivato a rinforzare il centrocampo. «Ho visto un giocatore che deve imparare a conoscere buona parte dei propri compagni, un giocatore che può crescere, soprattutto un ragazzo che ha nel suo bagaglio tecnico qualità importanti, che ci possano tornare utili». Il Cosenza di oggi stenta addirittura a raggiungere la zona playoff. Tenuta nel dovuto conto anche l’anagrafe dei calabresi, Rossi ritiene di avere la formula per affrontarli: il ritmo. «Loro sono un’ottima squadra, costruita per il vertice. Distano solo un paio di punti dalle zone alte della classifica ed hanno grandissime individualità. Magari sono un po’ avanti con gli anni, ma sono pericolosi da affrontare. Il Cosenza cercherà in ogni modo di fare propria la posta in palio e dovremo combattere con le armi in nostro possesso. Al di là dell’organizzazione tattica, sarà necessario portare la partita su ritmi molto alti».
In vista della difficile trasferta calabrese mister Rossi ha bisogno di risposte soprattutto per il reparto difensivo, che sarà privo dell’imprescindibile Michele Ciano, ma che potrebbe vedere “sub iudice” la posizione di qualche altro calciatore. Emanuele Troise, oltre ad aver sbagliato il rilancio nell’occasione del gol dell’1-0 della Nocerina, è apparso in difficoltà anche in altre situazioni. Tuttavia Rossi ha poche soluzioni in difesa, quindi si appellerà alla voglia di riscatto dello stesso Troise. Oggi pomeriggio si terrá al campo “Antonio Desiderio” di Pregiato un’amichevole tra i metelliani e la Forza e Coraggio. In questa sede si proverà l’undici anti-Cosenza, con il rientro di Bernardo che ieri ha ripreso con il gruppo. Rimane, intanto, sul mercato il difensore Felice Pepe, che continua ad allenarsi in attesa che il Bari, proprietario del suo cartellino, riceva un’offerta adeguata per dargli l’opportunità di giocare. C’è da registrare anche un interessamento per il 20enne centrocampista Michele Siano.

 

Share

1ª Giornata

Agropoli Due Torri -
Cavese Rende -
Hinterreggio Messina -
Noto Montalto -
Orlandina Licata -
Pomigliano Akragas -
Ragusa Battipagliese -
Savoia Torrecuso -
Vibonese Nuova Gioiese -
CLASSIFICA PT
Agropoli  

Akragas Città dei Templari

 
Battipagliese  
CAVESE 1919  
Città di Messina srl  
Due Torri  
Hinterreggio Calcio srl  
Licata 1931  
Comprensorio Montalto Uff  
Noto  
Nuova Gioiese  
Orlandina ASD  
Pomigliano Calcio  
Ragusa Calcio  
S.S. Rende  
Savoia 1908 S.R.L.S.S.D.  
Torrecuso Calcio  
Vibonese Calcio srl