Il progetto Cavese non morirà

In foto il presidente Spatola
In foto il presidente Spatola

Nonostante non si riesca ancora a scongiurare il rischio retrocessione della Cavese, il calcio non scomparirà a Cava come da più parti si teme. Come ha annunciato il dg aquilotto Francesco Maglione nel corso della trasmissione sportiva “Obiettivo Cavese”, la società attuale è in grado di ripianare il disavanzo di 600mila euro ancora derivante dalla precedente gestione del sodalizio metelliano. Ciò è reso possibile dalla scelta, concordata tra società ed alcuni calciatori, di ridurre sensibilmente gli stipendi: c’è stato chi, come Alfano e Cipriani, ha rinunciato ad una consistente percentuale di danaro pur di sposare il progetto della Cavese.
Sempre in tv, il dg aquilotto ha annunciato le cessioni a giugno di due calciatori in altrettanti club di categorie superiori, uno di A e uno di B: nonostante non siano stati fatti i nomi delle società e dei giocatori in questione, gli indizi porterebbero al portiere Pasquale Pane (assistito dall’agente Fulvio Marrucco), che è fra i meno battuti in campionato, ed al difensore Raffaele D’Orsi (i cui interessi sono a cura di Candido Fortunato).
Il patron Giuseppe Spatola non conferma né smentisce Maglione in proposito all’eventualità che due calciatori abbiano estimatori non da poco per giugno. "Almeno due dei nostri giocatori sono seguiti - ammette Spatola - Nomi non ne faccio, ma se ci sono richieste da squadre di serie superiori, non si può essere egoisti ed impedire a questi giocatori di migliorare le proprie carriere. In caso di richieste serie e vantaggiose anche da un lato economico per le parti, ben venga che qualcuno si costruisca un futuro: sarebbe proprio il presupposto del progetto Cavese".
Tra i giocatori che interessano in categoria superiore rimane Antonio Schetter: è un dato di fatto che in caso di retrocessione in Seconda Divisione della Cavese il capitano tenterà una nuova esperienza in Serie B. Si era parlato della Nocerina e del Vicenza. Il calciatore a fine giugno andrà in scadenza di contratto, per cui la società potrebbe non ricavare moltissimo da una sua cessione. Tuttavia, in caso di salvezza miracolosa, qualcosa può sempre cambiare.

Prove di 4-3-3, intanto, per la Cavese di mister Mauro Melotti in vista dell’ostico Barletta. Al test di ieri pomeriggio a Pregiato con la Sanseverinese non ha partecipato Federico Turienzo, il quale ha rimediato una contrattura al polpaccio destro nel riscaldamento sul duro manto di gioco artificiale di Pregiato, mentre non c’erano nemmeno Schetter, che ha lavorato in disparte, ed i due fratelli Ciano. Qualcosa di diverso rispetto alle ultime uscite stagionali Melotti l’ha proposto: alla regia si è rivisto l’argentino Facundo Zampa, in attacco assieme al centravanti Bernardo c’erano Orosz e Daniele Conti, in difesa è tornato disponibile Emanuele Troise. Per la cronaca, il test con i sanseverinesi allenati da Tudisco è finito 3-0 per la Cavese, con le reti di Bernardo e Conti (da applausi la punizione calciata dall’ex palermitano) ed un autogol. Oggi ci sarà una doppia seduta al “Lamberti”, mentre per sabato si sta cercando di organizzare un’amichevole con la Turris.

1ª Giornata

Agropoli Due Torri -
Cavese Rende -
Hinterreggio Messina -
Noto Montalto -
Orlandina Licata -
Pomigliano Akragas -
Ragusa Battipagliese -
Savoia Torrecuso -
Vibonese Nuova Gioiese -
CLASSIFICA PT
Agropoli  

Akragas Città dei Templari

 
Battipagliese  
CAVESE 1919  
Città di Messina srl  
Due Torri  
Hinterreggio Calcio srl  
Licata 1931  
Comprensorio Montalto Uff  
Noto  
Nuova Gioiese  
Orlandina ASD  
Pomigliano Calcio  
Ragusa Calcio  
S.S. Rende  
Savoia 1908 S.R.L.S.S.D.  
Torrecuso Calcio  
Vibonese Calcio srl