Spatola crede nel miracolo

Con i soli tre punti di distacco tra i bianconeri, penultimi classificati, e la Cavese, la partita del prossimo 10 aprile assume il crisma dello scontro diretto. Lo vincerà chi esibirà più motivazione e più cuore, anche perché tutte e due le squadre non hanno una qualità assoluta ma si affidano molto alla corsa.
Giuseppe Spatola, patron della Cavese, pensa già alla trasferta di Viareggio di domenica come a un vero e proprio spareggio. «L’unione fa la forza, e speriamo che la squadra abbia un nutrito seguito di tifosi in quel di Viareggio. Io ci credo: abbiamo ancora la possibilità di risalire - prosegue Spatola - e può darsi che riusciremo in questo miracolo. Se ce la faremo sarà un miracolo di tutti, cominciando dai tifosi, per arrivare alla squadra, ai giocatori, ai dirigenti e alla società, nonché all’intero ambiente. La città merita questa salvezza».
Spatola si augura comunque che la Cavese abbia una “mano amica” anche dalla Disciplinare. «Noi stiamo facendo la corsa sul Viareggio ma anche sul Foligno. Per quanto ne so, il Foligno dovrebbe ricevere una sanzione in questa settimana o la prossima, anche se loro hanno deciso che faranno ricorso. Comunque, i fatti sono fatti e come siamo stati penalizzati noi e altre squadre in classifica, ciò dovrebbe accadere anche al Foligno. Non è che ce l’ho con il Foligno, ma il gioco è fatto così: sfortuna tua, fortuna mia. In caso di vittoria domenica prossima lasceremmo l’ultimo posto».
Nel frattempo il direttore generale Francesco Maglione ieri ha confermato, a mezzo comunicato stampa, che a fine campionato lascerà la Cavese: ringrazia sia la società che il sindaco Galdi per aver rigettato le sue dimissioni presentate dieci giorni fa, ma la sua scelta, a partire da dopo l’ultima partita stagionale, sarà irrevocabile.
Maglione aggiunge però che «la finalità di tale comunicazione risiede nella volontà di non voler costituire ostacolo o intralcio, con la sua presenza, all’eventuale ingresso in società di nuovi soci, alla realizzazione del progetto dell’associazione Sogno Cavese e alle eventuali attività del patron Spatola nella ricerca di partner che lo possano affiancare o gli subentrino nel sodalizio metelliano». Nel ribadire l’irrevocabilità delle sue dimissioni il dirigente aquilotto ci tiene a rassicurare tutti, sin da ora, che «qualsiasi progetto o programmazione della Cavese per la futura stagione non vedrà in alcun modo la sua partecipazione».

1ª Giornata

Agropoli Due Torri -
Cavese Rende -
Hinterreggio Messina -
Noto Montalto -
Orlandina Licata -
Pomigliano Akragas -
Ragusa Battipagliese -
Savoia Torrecuso -
Vibonese Nuova Gioiese -
CLASSIFICA PT
Agropoli  

Akragas Città dei Templari

 
Battipagliese  
CAVESE 1919  
Città di Messina srl  
Due Torri  
Hinterreggio Calcio srl  
Licata 1931  
Comprensorio Montalto Uff  
Noto  
Nuova Gioiese  
Orlandina ASD  
Pomigliano Calcio  
Ragusa Calcio  
S.S. Rende  
Savoia 1908 S.R.L.S.S.D.  
Torrecuso Calcio  
Vibonese Calcio srl